venerdì 23 dicembre 2011

Bagna càuda piemontese

Letteralmente: salsa calda nella traduzione dal dialetto piemontese.
Un piatto molto tipico in tutto il Piemonte con tutte le varianti applicate nelle varie zone della regione a base di acciughe.
Mia zia ha una ricetta segretissima con ben 8 ingredienti che non dice neppure a me (a ragione perchè la direi anche a voi )

Usanza comune è quella di consumarla accompagnata da verdure crude, convivialmente, la notte di San Silvestro aspettando l'anno nuovo.


Storia vuole che venisse preparato per togliere ai vendemmiatori il dolce odore, spesso quasi nauseante, dell'uva dopo la pigiatura.
Veniva servito su un coccio comune tenuto caldo da braci dove venivano intinte le verdure crude.

La bagna càuda è poi diventato nel tempo molto popolare anche in Argentina col nome di bañacauda, diffusa dai molti piemontesi emigrati in Sud America.

Bagna caùda piemontese ricetta tipica di salsa d'acciughe

Bagna càuda piemontese


ingredienti per commensale:

  • 100 gr acciughe salate
  • 4 spicchi aglio
  • 250 gr olio evo
  • 50 gr burro
  • 1 tazza di latte
  • a piacere panna liquida (meglio se fresca) 2 cucchiai

Bagna caùda salsa di acciughe piemontese


Prepariamo la Bagna càuda 



Schiacciamo gli spicchi d'aglio e li teniamo a bagno nel latte per almeno 2 ore, anche meglio se li preparate la sera prima.

In un tegame di coccio scaldiamo l'olio al quale aggiungiamo gli spicchi sgocciolati che, in cottura, ridurremo a crema con un cucchiaio di legno.


Bagna càuda in cottura in coccio

Uniamo le acciughe dissalate e deliscate, la panna e la noce di burro mescolando senza mai arrivare ad ebollizione fino a completo scioglimento delle acciughe e dell'aglio.

A questo punto la bagna càuda  è pronta per esser servita


Importante

L'unica difficoltà di questa ricetta sta nella cottura: 
non deve mai arrivare ad ebollizione, sia per il sapore che per la pesantezza, se facciamo saturare i grassi diventa difficile da digerire.


Bagna càuda ricetta variante con le uova
Bagna càuda piemontese con le uova

Si usa come la Bourghignon nel recipiente sull'apposito fornelletto a centro tavola per accompagnare verdure crude (cavolo, peperone, sedano, cardi....).

Come la usiamo in alternativa alle crudité?

Ottima anche in una versione di antipasto caldo coi peperoni:
mettiamo in una teglia delle falde di peperone precedentemente scottato e ricopriamo il tutto con la nostra salsa, passiamo al forno medio per circa 15 minuti.

Oppure come base per le uova in cocotte o a tegame. 

Importante
Se usate acciughe sott'olio cercate quelle rosse, altri tipi darebbero problemi a sciogliersi in cottura.


Bagna càuda ricetta regionale
Bagna càuda piemontese



Ingredients:
100 gr of salt anchovies
4 cloves of garlic
250 gr of extra virgin olive oil
50 gr of butter
1 cup of milk
2 tablespoon of single cream (the fresh one is preferable)
Preparation
Smash the cloves of garlic and leave them to soak in the milk for at least 2 hours, then in an earthenware pot, heat up the oil and add the garlic stirring with a wooden spoon.
Add the desalted and boned anchovies, the cream and a knob of butter mixing until the anchovies melt.
The BAGNA CAUDA is ready.
To be served, as the Bourghignon in the special stove put in the centre of the table, with raw vegetables (cauliflowers, peppers, cardoons, celery)
It can be served as warm appetizer with peppers.
Cover the pre-scolded peppers with our sauce and cook in a moderate oven for about 15 minutes