sabato 2 aprile 2011

Imprimir o exportar PDF Trippa alla fiorentina

Per gli interessati all’anatomia bovina, la trippa (o rumine) altro non è che uno dei quattro stomaci (quello più liscio) del bovino. 
Gli altri sono il reticolo (con la forma a nido d’ape), l’omaso (detto foiolo, millefoglie o centopelli) e l’abomaso (il lampredotto). 

Cerco sempre di usare oltre a quella liscia anche un po' di centopelli e di reticolo, 

il lampredotto richiede una preparazione diversa 

E' l'antico cibo da strada fiorentino ma lo troviamo anche nelle altre regioni Italiane con varianti diverse

vediamolo in questa ricetta


Trippa alla fiorentinaricetta regionale


Trippa alla fiorentina


ingredienti

  • 1 kg di trippa
  • 1 bella cipolla
  • 1 carota
  • 1 costola di sedano
  • prezzemolo
  • 400 gr di pomodoro passato
  • olio d’oliva
  • sale
  • un pezzetto di burro (facoltativo)
  • parmigiano grattugiato

Trippa alla fiorentina ricetta tradizionale


Prepariamo la Trippa alla fiorentina


Mettete a bagno la trippa. 

Preparate un bel trito con gli odori e fatelo insaporire con l'olio in casseruola, 
quando inizia a soffriggere aggiungere un po’ di acqua in modo da far appassire gli odori senza bruciare. 

Sciacquate bene la trippa sotto acqua corrente, tagliatela a striscioline sottili e mettetela in un tegame antiaderente ad eliminare tutta l’acqua per circa un quarto d’ora.

Aggiungetela in casseruola con il trito di odori, lasciate insaporire a fiamma vivace ed aggiungete il pomodoro passato. 

Tempo di cottura

Regolate di sale e continuate la cottura per circa 40 minuti. 
Quando il pomodoro si sarà asciugato la trippa è cotta.

un consiglio
Se volete aggiungete un pezzetto di burro e fatelo sciogliere… renderà il piatto ancora più cremoso! 

Servite calda cosparsa di abbondante parmigiano reggiano grattugiato, o pecorino ed ottimo anche col formaggio di fossa

Trippa alla fiorentina ricetta toscana
Trippa alla fiorentina