lunedì 16 gennaio 2012

Imprimir o exportar PDF Verza ripiena

LA VERZA
Le virtu' terapeutiche del cavolo sono cosi' vaste da essere considerato una pianta medicinale. Si tratta di un vero concentrato energetico: contiene infatti vitamine: A, B1, B2, B6, C, D, E, K, PP, ma anche bromo, calcio, cobalto, ferro, fosforo, iodio, rame, manganese, magnesio, potassio, zinco, zolfo, clorofilla che favorisce la produzione dell'emoglobina ed e' utile per curare l'anemia, diversi aminoacidi, mucillagini e saponine, l'acido folico indispensabile per la gravidanza.
l'alta presenza di zolfo è predominante nel suo odore in cottura, ma proprio per le sue proprietà benefiche pongono  quest'ortaggio tra quelli più completi e ricchi di nutrienti

Verza ripiena

Verza ripiena


ingredienti
Una verza intera
300 gr di carne trita
200 gr di salsiccia a metro o salamelle
50 gr parmigiano
200 gr di pane raffermo ammorbidito nel latte
50 gr di burro
2 uova intere
Una cipolla
1 po' di basilico o prezzemolo
Noce moscata, pepe a piacere
Olio e sale
Brodo per la cottura


procediamo
Prepariamo innanzitutto il composto del ripieno facendo rinvenire il pane raffermo con latte qb, in altra boulle mescoliamo la carne trita con la salsiccia privata dal budello, il parmigiano le uova ed il basilico/prezzemolo sale pepe e noce moscata ed in ultimo il pane strizzato per bene e mescolate il tutto per bene
Nel frattempo prepariamo la verza: incideremo, lasciandola intera, il gambo a croce e toglieremo parte del cuore, esternamente toglieremo le foglie più dure ed incideremo la costola delle prime che lasceremo, quindi la scotteremo per un paio di minuti in acqua bollente salata e la lasceremo sgocciolare e raffreddare capovolta
Ora apriremo le varie foglie della rosa di verza (con molta attenzione) e partendo dall'interno introdurremo foglia dopo foglia il ripieno senza eccedere
Leghiamo il tutto come un arrosto per evitare dispersione del ripieno
Affettiamo la cipolla e la facciamo imbiondire in una casseruola che possa contenere la verza intera
Quindi (come per un arrosto) facciamo dorare su tutti i lati a fiamma vivace
A questo punto procediamo con la cottura a fiamma dolce e senza coperchio inserendo brodo (vegetale o di carne) quando vediamo che tende ad asciugare
La cottura richiede circa un ora abbondante
A fine cottura togliamo il refe e tagliamo in metà col primo taglio… poi mano mano a fette…. Raccomando preparate tutto prima e lasciate riposare prima di servire

NOTA SULLA RICETTA: se non si vuole fare una verza intera, con lo stesso procedimento si possono usare le singole foglie e creare dei fagottini ( 2 foglie sovrapposte con la parte della costola agli estremi e toglieremo la costola che frulleremo ed inseriremo nel ripieno)