giovedì 26 maggio 2011

Imprimir o exportar PDF Virtù e benefici delle verdure

Virtù e benefici delle verdure

una premessa che vi riporto dalla  fonte.. vi do un accenno:

"la scienza ha dimostrato che l'alimentazione influenza il tono psicologico generale
Da sgombri, kiwi, melanzane, il miglior antidepressivo: la serotoninaDalla depressione non si guarisce a tavola. I cibi che favoriscono la produzione della "serotonina" aiutano, però, a tenere su l'umore con determinate reazioni biochimiche. La "serotonina", infatti, è celebre anche tra i non addetti ai lavori come "la molecola della felicità". Studiata da neurobiologi e farmacologi dagli anni '60 in relazione alle cause organiche della depressione, questa sostanza prodotta dai neuroni fa parte della quotidianità popolare da quando sono diventate frequenti le prescrizioni mediche dei farmaci antidepressivi per aumentarne la disponibilità nel sistema nervoso di pazienti in condizioni di avvilimento e disinteresse alla vita. Di questi farmaci – detti inibitori selettivi del riassorbimento della serotonina" (SSRI la sigla) – il più noto e utilizzato è stato il "Prozac" detto anche "pillola della felicità". Ma per spiegare bene che cos'è la "serotonina" bisogna partire da più lontano, cioè dall'influenza della alimentazione sul tono psicologico generale di una persona e su quello che definiamo "umore"...........


Virtù e benefici delle verdure

Virtù e benefici delle verdure




ci vorrebbero fiumi di parole per descrivere le proprietà dell'

AGLIO

innanzitutto contiene una proprietà molto particolare battezzata col suo nome "l'allicina" che possiede di suo forti proprietà battericide e può essere considerato sicuramente uno dei primi antibiotici naturali
inoltre nell'aglio troviamo zolfo, iodio e silice che sono indispensabili come disinfettanti, agiscono sopratutto sui polmoni
sono state scoperte altissime le virtù anticancerogene... alcuni biologi hanno scoperto che i popoli che ne fanno largo uso anno un'incidenza praticamente a zero di tale malattia
ma non è ancora tutto e vi faccio solo dei cenni... i miei trattati dai quali prendo queste informazioni hanno almeno 3 pagine scritte fitte per descriverlo....
in ogni caso è ottimo per incentivare la secrezione di succhi gastrici sollecitando le pareti dello stomaco
non è assolutamente vero che non è digeribile, chi non lo tollera ha dei problemi gastrici, perchè in un fisico sano aiuta la digestione (quindi se non lo digerite fate un controllo)
altra proprietà non indifferente è quella di sciogliere i cristalli di acido urico ed aiutare di conseguenza le arterie prevenendone l'indurimento delle pareti con vantaggi notevoli alla circolazione ed alla pressione
inoltre è un potente vermifugo e aiuta tantissimo nella prevenzione dei reuma
non vado oltre ma mi pare che abbiate abbastanza cose per inneggiarlo che ne dite??? lu




Gli AGRETTI 

(chiamati anche "Barba dei frati", "Roscano" e "Senape dei monaci"), sono le piantine giovani della "Salsola soda", una pianta annuale appartenente alla famiglia delle Chenopodiaceae originaria del Mediterraneo.
Le sue foglie filiformi ricordano l'erba cipollina, ma si distinguono perché più sottili, più piatte, e piene al taglio. La barba dei frati o agretti, sono di un verde carico, quasi brillante, e hanno la base rossiccia e dura, quasi pungente. Il sapore è acre, acidulo

Gli agretti sono ricchi di potassio, caroteni, vitamina C e B3 e soprattutto calcio. Proprio per la loro composizione nutrizionale sono molto diuretici, rimineralizzanti e depurativi. Grazie al contenuto di sali minerali e clorofilla, gli agretti facilitano l’eliminazione delle scorie e depurano il sangue da colesterolo e trigliceridi. 
Sono rinfrescanti e leggermente tonici.
Per sfruttare al meglio le loro caratteristiche nutrizionali, l’ideale sarebbe consumarli ogni giorno per un mese, ben lavati, scottati al vapore.
Per quanto riguarda le proprieta' nutrizionali, come d'altronde quasi tutte le verdure anche gli agretti rappresentano un ottimo alleato nelle diete: 100 g. di agretti crudi apportano infatti soltanto 17 Kcal.; 



parliamo anche di ALGHE contengono innanzitutto:
Vitamine A,B12, proteine, acidi grassi
Proprietà antianemiche, tonificano, rallentano l'invecchiamento
sono di alto impiego alimentare sia in Giappone che in Cina dove vengono loro giustamente attribuite proprietà rigeneranti tanto che usatissime anche per ricavarne numerosi tonici.

L'alga nori è giapponese, molto profumata non richiede cottura, ma viene amalgamata in molte ricette all'ultimo momento agli altri ingredienti
il beta-carotene (vitamina A) in essa contenuto è presente in quantità 20 volte superiore rispetto alla carota
inoltre anche le vitamine del gruppo B, insieme alla C, la D e la E sono ben rappresentate.

Un elemento importante che troviamo nelle alghe, soprattutto nell'alga Fucus, è l'acido alginico
la sua particolare proprietà consiste nel favorire l'eliminazione dei metalli pesanti dal nostro organismo
E' quindi appurato che le alghe hanno proprietà disintossicanti, aiutano fegato e reni, favoriscono la digestione e l' eliminazione di scorie tossiche
per la presenza di acidi grassi in esse contenuti le alghe svolgono anche una funzione antinfiammatoria e lo iodio stimola l'attività della tiroide, accelerando così il metabolismo, possono anche considerarsi un alimento dimagrante.
Gli antiossidanti in esse contenuti poi agiscono contro i radicali liberi ed hanno inoltre una grande capacità di contrastare i microrganismi patogeni ed aiutano quindi l'organismo ad attivare le difese immunitarie


GLI ASPARAGI

indicati per ridurre la glicosuria nei diabetici, per i calcoli renali, per i reumatismi, anche per gli eczemi
ricchi di fosforo e vitamina B, di manganese, di vitamina A insostituibili per il drenaggio del fegato e influiscono quindi a beneficio del fegato e della pelle
contiene nitrati che depurano il sangue e
contiene l'aspargina che è un costituente di molteplici sostanze proteiche
quindi è ricco di potadssio, magnesio, calcio elementi essenziali per la salute di ossa , sangue e dei tessuti
vitamine A,B1,B2,Ce PP
come per i carciofi è consigliata una cottuar ca poca acqua o usati in vellutate o creme per non disperdere i benefici



tempo di
BIETE o BIETOLE
sicuramente dalle proprietà principale dissetanti e lassative, un valido aiuto per le infiammazioni alle vie urinarie.. tra le tante virtù in ogni caso una in particolare è quella di decongestionare la milza, e da non sottovalutare il suo apporto nella prevenzione delle varie malattie della pelle



La BARBABIETOLA ROSSA

è innanzitutto un vegetale con ottime proprietà rinfrescanti e rimineralizzanti;
contiene in abbondanza saponine, che facilitano l'eliminazione dei grassi e sali minerali la barbabietola rossa ha anche proprietà depurative dell'organismo.
è composta per circa il 90% da acqua, proteine, glucidi, fibra alimentare, vitamine e sali minerali quali il sodio, il potassio, il ferro, il calcio ed il fosforo.
inoltrela vitamina B1, la B2, la B3, tracce di vitamina A e in ultimo la vitamina C è poi ricca di zuccheri
Il colore rosso delle radici è dovuto alla presenza di un vero e proprio colorante naturale,
l'E 162, che viene utilizzato nell'industria alimentare per migliorare l'aspetto di altri alimenti.


IL CARCIOFO

contiene "cinarina" che è una sostanza che aiuta a regolarizzare la bile, contiene inoltre tannino, inulina, potassio, calcio, magnesio, sodio ferro e zinco... oltre le varie vitamine A, B1, C. si possono dedurre le molteplici proprietà che ne derivano e che è delitto disperdere in una lunga cottura in acqua.
I benefici del carciofo spaziano da stimolante per il fegato, a calmante per le tossi, disintossicante (es. da un grosso aiuto a disciogliere i calcoli) ed un valido aiuto nel depurare il sangue, ecco perchè non dovrebbe mancare in abbondanza sopratutto nel finire dell'inverno... inoltre è un alimento di un sapore eccezionale!!!! tenetelo a bagno in acqua acidulata per una mezz'ora prima di utilizzarlo e... sbizzarrite la fantasia


accenno ai

CARDI

verdura invernale, il più commestibile è il CARDO GOBBO molto coltivato in Piemonte, diventa "gobbo" per il sistema di coltura le sue proprietà sono tutte rivolte al fegato, un vero toccasana, e per l'apparato cardio-vascolare... mangiatene tanto anche se un po' impegnativo da preparare, io sono solita acquistarne un paio di cespi che preparo sbiancati (vedi qui come fare) e poi congelati a porzioni da utilizzare al momento.... un consiglio, molto ricco di vitamina C che si ossida velocemente, riconoscete il fresco perchè non ancora scurito nelle estremità tagliate... per pulirlo (togliete bene filamenti e foglie) usate guanti per non annerire le mani.


CIME DI RAPA



Dal punto di vista nutrizionale, le cime di rape sono ricche di calcio, ferro, fosforo, vitamina C, A, B2, hanno un buon contenuto proteico (la cima di rapa può essere infatti un ottimo sostituto della carne) e sono un naturale disintossicante per l'organismo
ottime anche per il contenuto in sali minerali, vitamine e fattori antiossidanti. 




parliamo delle CIPOLLE DI TROPEA


Questo ortaggio contiene vitamina C, vitamina E, ferro, selenio, iodio, zinco e magnesio. La forma è rotonda od ovoidale.
Il bulbo ha molti effetti benefici; uno di questi è il potere antisclerotico che porta beneficio per il cuore e le arterie, e previene il rischio di infarto.
È composta da varie tuniche concentriche carnose di colorito bianco e con involucro rosso; è coltivata in queste zone da oltre duemila anni, importata dai Fenici, e da oltre un secolo, ora abbinata al turismo, contribuisce allo sviluppo socio-economico della zona. La dolcezza dell'ortaggio dipende dal microclima particolarmente stabile nel periodo invernale, senza sbalzi di temperatura per l'azione di mitezza esercitata dalla vicinanza del mare, e dei terreni freschi e limosi, che determinano le caratteristiche pregiate del prodotto.
Una delle sue proprietà è quella di essere un sedativo naturale, utile a conciliare il sonno.
Recentemente si è scoperto che contiene ossido di azoto, molecola coinvolta, fra l'altro, nel meccanismo dell'erezione.[senza fonte]Plinio il Vecchio, nella Naturalis Historia, fa riferimento alla cipolla rossa come rimedio per curare una serie di mali e di disturbi fisici.Il gusto è determinato in particolare dalla consistente presenza di zuccheri tra i quali glucosio, fruttosio, saccarosio. È facilmente digeribile. Contribuisce alla dieta alimentare con circa 20 calorie per 100 grammi di prodotto fresco.



il CIPOLLOTTO, ricco di vitamine e proprietà nutritive oltre che depurative, perde molte delle sue virtù benefiche con la cottura perchè perde l’olio essenziale che contiene (solfuro di allile) responsabile anche del loro profumo intenso 
ha proprietà diuretiche e antibatteriche, ricco di potassio e calcio, fosforo, contiene anche vitamine C, del gruppo B1, B2 e PP.   
sono sostanzialmente bulbi di cipolle non completamente formati ed appartengono alla famiglia delle Alliacee 
ottimi da consumare da soli, ma anche nell'insalata, o anche come fondo di cottura
ma anche da saltare in padella con poco olio per esser gustati come contorno


i FAGIOLINI


sono una fonte ottima di Vitamina B6 che partecipa alla produzione di aminoacidi ed aumenta la resistenza allo stress. Poveri di calorie, quindi adatti per diete dimagranti, ricchi anche di vitamine A e C, il loro consumo è indicato in caso di diabete. Hanno molte fibre e sono dunque utili nella stitichezza

Il FINOCCHIO

(Foeniculum vulgare Mill) è una pianta erbacea mediterranea della famiglia delle Apiaceae (Ombrellifere) 
In cucina si possono usare tutte le sue parti
sapevate che il finocchio
Contiene sostanze estrogeniche naturali - i flavonoidi - chiamati anche "fitoestrogeni". Questi composti esercitano effetti estrogenici che si ritiene abbiano effetti riequilibranti suglio ormoni femminili, ottimo quindi in menopausa o nei casii di problemi di gestione ormonale


Virtù e benefici delle verdure melanzane


Le MELANZANE  

si distinguono anche per la forma, allungate, rotonde oppure ovali. 
Tra le più note:
Violetta lunga palermitana, Violetta lunga delle cascine, Violetta di Napoli, Violetta nana, 
la mostruosa o gigante di New York, la tonda comune di Firenze, la Melanzana di Murcia, la Black Beauty, la Larga Morada, la Precoce di Barbentane
Tra le loro caratteristiche principali una delle più apprezzabili è la proprietà di assorbire molto bene i grassi alimentari, tra cui l'olio, consentendo la preparazione di piatti molto ricchi e saporiti

hanno inoltre poche calorie, basso contenuto di grassi, proteine e glicidi e contengono pochi zuccheri
ed inoltre vitamine del gruppo B, C, acido folico, potassio, fosforo, sodio e calcio. 
Contengono sostanze amare simili a quelle contenute nelle foglie dei carciofi (che stimolano la produzione della bile e abbassano il colesterolo), acido caffeico e clorogenico (azione antibatterica) e alcune sostanze che aumentano la secrezione di ormoni surrenali. 
sono diuretiche e si ritengono  utili come blando sedativo, si collocano tra le verdure più ricche di antiossidanti preziosissime contro i radicali liberi


IL PEPERONE


è molto ricco di (circa 126 mg ogni 100g). il peperone è tra le verdure che ne contengono il maggior quantitativo, ancor più di spinaci e cavoli.
contiene inoltre Provitamina A (Carotene): 0,7 mg per 100g (i peperoni rossi possono arrivare anche a 3,5 mg ogni 100g).
ed altre vitamine : Vitamina B (0,02-0,7 mg per 100g), Vitamina E (1,4 mg per 100g).

ha poi buoni quantitativi di minerali e oligoelementi: potassio in grande quantità (oltre 170 mg per 100g), fosforo, magnesio e calcio. Il ferro è presente in una quantità di 0,4 mg per 100g, accompagnato da rame, manganese e zinco e modestissimo il contenuto di Sodio (in media 2 mg per 100g).



Virtù e benefici delle verdure peperoni


IL PEPERONCINO



il peperoncino appartiene al genere Capsicum ed alla grande famiglia delle Solanaceae che include una serie di piante importanti da un punto di vista alimentare quali il pomodoro, la patata, la melanzana, il tabacco, entrate ormai nell'uso quotidiano di tutti.
L'etimologia del nome Capsicum non è certa: potrebbe derivare dal greco "Kapto = divorare" con riferimento al piccante "che divora".
Il capsicum è una pianta erbacea o arbustiva, perenne nei suoi luoghi d'origine ma molto spesso coltivata come annuale.
La forma della pianta è variabile a seconda della specie.
All'interno di questo genere ritroviamo delle spezie molto importanti che vengono utilizzate nelle cucine di tutto il mondo: il PEPERONCINO (come viene chiamato nei paesi di lingua italiana) o CHILI (come viene chiamato nei Paesi di lingua inglese e spagnola, che deriva dal nome originale messicano di questa pianta) o "AJI o ANCHO"come viene chiamato nei paesi di lingua spagnola e portoghese.
All'interno del genere Capsicum abbiamo poi tutte le varietà di peperoncino piccante o meno che conosciamo con tutte le sue numerosissime varietà e forme quali ad esempio la PAPRIKA, il TABASCO il PEPE DI CAYENNA.

sapevate che i composti del peperoncino, tra cui i flavonoidi e i capsaicinoidi, hanno un effetto antibatterico, e permette ai cibi cotti col peperoncino si essere conservati a lungo?
inoltre ricchi in vitamina C hanno di conseguenza molti effetti benefici sulla salute umana, purché usati con moderazione ed in assenza di problemi gastrointestinali.
contengono poi capsaicina, in grado di aumentare la secrezione di muco e di succhi gastrici e quindi ottimo aiuto per la digestione
ha anche ottime funzioni come antidolorifico in artriti, neuropatia diabetica, nevralgie post-herpetiche e del trigemino e nelle cefalee
si ipotizza che la sensazione di dolore prodotta dalla capsaicina stimoli il cervello a produrre endorfine, un oppiaceo naturale in grado di agire da analgesico
inoltre è risaputo che grazie al suo contenuto di vitamina P è un alleato per mantenere sane le nostre vene moderandone la pressione evitando così disturbi di origini cardiovascolari
inoltre e non ultima la vitamina K prezioso antiemorragico
non fatelo mancare nei vostri piatti



primavera... tempo di

PISELLI

sapete che i piselli contengono una discreta quantità di vitamine A e C, ma anche B1, B2 e PP, potassio, calcio, magnesio, fosforo. energetici e nutrienti e aiutano a ridurre il colesterolo.
a differenza degli altri legumi contengono una minore concentrazione di amido quindi risultano piu' digeribili , inoltre, contenendo pochissimi grassi trovano impiego anche nelle diete ipocaloriche.
i baccelli sono ricchi di fibra. indispensabile per una buona regolazione dell'intestino....


Virtù e benefici delle verdure pomodori

POMODORI


innanzitutto forse non tutti sanno che il frutto (perchè di frutto si parla) arriva dal lontano Perù, analizzato ai tempi nostri risulta ricco di vitamine A, B1 e B2 oltre a sali minerali alcalini e di ferro (che difendono il sangue) e di fosforo (efficace sui nervi)
ottimo per prevenire obesità, usato per combattere la stipsi (un buon bicchiere di succo al mattino) ottimo per distruggere gli acidi urici dal sangue...
un toccasana quindi, non facciamolo mancare dalle nostre tavole...
Esistono molte varietà di pomodoro, che possono essere individuate per forma e uso, ad esempio:
• San Marzano, di forma allungata, è ideale per sughi e conserve.
• Insalataro: verde e tondeggiante, ottimo per gustose insalate o da cucinare ripieno.
• Camone: pomodorino verde reperibile anche durante la stagione invernale, anch’esso ottimo per insalate.
• Ciliegini: dalla caratteristica forma tonda, di piccole dimensioni e particolarmente dolci sono ottimi come contorni, magari tagliati e metà sopra un buon piatto di bresaola.
• Cuore di bue: allungato e costoluto, ideale per insalate.
• Ramato: cresce a grappoli sui rami. Tondo e sodo, è ottimo sia per preparare sughi che in insalata.
inoltre
Semi di pomodoro come alternativa all`aspirina. La scoperta è in un gel prelevato dai semi dell`ortaggio più famoso del mondo che sono capaci di rendere più fluido il sangue, evitare coauguli e trombi, tanto da indurre i ricercatori del Rowett Institute di Aberdeen, in Scozia, a creare un estratto da bere ogni giorno, simile ad un succo di frutta.
La sperimentazione dell`alimento funzionale ha confermato le proprietà benefiche dei semi di pomodoro. Il gel, che è incolore e inodore, può essere aggiunto ai cibi senza alternarne le caratteristiche. Gli effetti sono sul cuore: le autorità sanitarie europee hanno certificato che l`ingrediente migliora la fluidità del sangue e ha approvato l`indicazione terapeutica sulle confezioni.
Ricette salvacuore: otto piatti per aiutare la linea e le arterie
Secondo i suoi inventori, il succo "anti-coaugulo" svolge naturalmente la funzione di un`aspirina, smorzando dolcemente i segnali che rendono il sangue troppo denso e a rischio di coauguli.
Asim Dutta-Roy, il ricercatore che ha sviluppato il brevetto, riferisce di aver fatto la scoperta studiando le qualità della dieta mediterranea, da sempre indicata come il regime alimentare più equilibrato. Non solo efficace. Tra i punti a favore del gel anti-trombo c`è anche l`assenza di effetti collaterali, come sanguinamenti e ulcere, osservati nelle terapie tradizionali. Si beve una volta al giorno, anche in aggiunta ad altri piatti, e durante i test di laboratorio i ricercatori hanno visto il sangue fluidificarsi in 3 ore con risultati che possono durare fino a 18 ore.

RADICCHIO

quello coltivato, ha origini dalla cicoria selvatica con proprietà eccezionali per prevenire artrosi, reumatismi e malattie cardiache, nonchè un febbrifugo e ricco di vitamine (B;C;P;K) nonchè di aminoacidi e inulina che gli da quel sapore amaro...
quello selvatico è un toccasana per il fegato con tutte le malattie a lui correlate, ottimo anche come drenante, una cura di radicchio selvatico alla fine dell'inverno (quando lo trovate appena spuntato) è un ottimo depurativo dalle tossine cumulate.. se lo sbianchite (vedi nota) e lo passate in padella con olio ed aglio è un ottimo contorno



IL SEDANO


diuretico, tonico per i nervi è uno stimolante delle ghiandole endocrine, sopratutto le surrenali.
ricco di vitamine A, B, C che rendono più assimilabili gli alimenti che lo accompagnano

e che dire degli

SPINACI

ricchi di ferro e di sodio (alcalinizzante) di calcio (per ossa e muscoli) di mucillaggini tanto utili alle mucose di idrati di carbonio (energetici) e sopratutto di iodio (basico per le secrezioni gastriche e per la tiroide) tutte virtù ancora accentuate dal grande contenuto di clorofilla... consumarlo crudo appena colto una ricchezza in tavola... 100 gr di spinci sviluppano ben 36 calorie
purtroppo ha una controindicazione per chi soffre di artrite e a chi soffre di calcolosi biliari o di uremia per il sul alto contenuto di acido ossalico
quindi attenzione...
in altro caso ricordiamo braccio di ferro =))


LA VERZA

Le virtu' terapeutiche del cavolo sono cosi' vaste da essere considerato una pianta medicinale. Si tratta di un vero concentrato energetico: contiene infatti vitamine: A, B1, B2, B6, C, D, E, K, PP, ma anche bromo, calcio, cobalto, ferro, fosforo, iodio, rame, manganese, magnesio, potassio, zinco, zolfo, clorofilla che favorisce la produzione dell'emoglobina ed e' utile per curare l'anemia, diversi aminoacidi, mucillagini e saponine, l'acido folico indispensabile per la gravidanza.
l'alta presenza di zolfo è predominante nel suo odore in cottura, ma proprio per le sue proprietà benefiche pongono  quest'ortaggio tra quelli più completi e ricchi di nutrienti





in tema di

ZUCCHE,

sapevate che la polpa è lassativa e diuretica??? inoltre ha un effetto rilassante e contiene l'acido salicidico, componente di parecchi medicinali da banco analgesici..


Virtù e benefici delle verdure zucchine

Le ZUCCHINE 

hanno un bassissimo valore calorico e sono composte per il 95% d'acqua. Contengono molte vitamine A e C e carotenoidi, che apportano una consistente azione antitumorale. Sono riconosciute molto utili per astenie, infiammazioni urinarie, insufficienze renali, dispepsie, enteriti, dissenteria, stipsi, affezioni cardiache e diabete. Fin dall'antichità venivano utilizzare per favorire il sonno e rilassare la mente. Inoltre è provato che l'azione delle zucchine sulla nostra pelle è molto benefico giacché favorisce l'abbronzatura (per la vitamina A) e ne combatte l'invecchiamento. Riconosciuto è anche l'aiuto apportato dai semi di zucca nella cura della prostata.
Sodio mg 22 Potassio mg 264 Ferro mg 0,5 Calcio mg 21 Fosforo mg 65 Tiamina mg 0,08
Riboflavina mg 0,12 Niacina mg 0,70 Vitamina A retinolo eq. µg 6 Vitamina C mg 11