domenica 29 maggio 2011

Erbe aromatiche nostre alleate

Erbe aromatiche nostre alleate

i testi riportati sono stati presi da antichi erborari e ai giorni nostri rimane purtroppo molto poco di molti dei grandi rimedi naturali delle erbe
tanta saggezza è andata, se non perduta, dimenticato in un angolino... vediamo di rispolverare in parte tante virtù
e ci sarebbe parecchio davvero da dire su ognuna, ma non voglio dilungarmi quindi mi limiterò a scriverne le loro proprietà


Erbe aromatiche proprietà

Erbe aromatiche nostre alleate da sempre


sapevate che

 il ROSMARINO 

oltre ad aromatizzare le nostre pietanze, usato con la carne serve a rendere più digeribili le parti grasse??
inoltre usato in decotto (30 gr.x litro) è un ottimo rimedio per le emicranie, calma i dolori reumatici ed è un ottimo digestivo per chi ha la digestione lenta...
inoltre rimedi antichi tramandano che il fumo del rosmarino inalato è benefico nel corso di un influenza e ottimo per combattere il catarro bronchiale (si ottiene facendone scottare le foglie su una piastra es. quella di ghisa per le braciole)


PREZZEMOLO


Il prezzemolo, originario dell'area del Mediterraneo e dell'Asia occidentale è una pianta coltivata in quasi tutti gli orti del mondo ed è molto apprezzata sia per le sue proprietà aromatiche che per quelle medicinali.
contiene vitamina A, C, E, ferro, zolfo, calcio, fosforo e rame.
Questo alimento è ottimo contro l'anemia, la stanchezza e la spossatezza cronica o che si può avere dopo una malattia o uno sforzo fisico, come rimineralizzante, in caso di carenze vitaminiche, contro i reumatismi e la gotta, per regolarizzare il ciclo mestruale, per la ritenzione idrica, per regolarizzare la digestione e il transito intestinale, per prevenire flatulenze e fermentazioni, per migliorare la circolazione e tutto l'apparato cardio-circolatorio, contro le parassitosi inttestinali, le infezioni urinarie e le mastiti. 
Deve essere usato con cautela dalle donne incinte in quanto potrebbe favorire un eventuale aborto,  per il resto è un alimento che non se ne può fare a meno, il consiglio è di consumarlo crudo per non fargli perdere le sue qualità



 la NEPITELLA 


molto conosciuta sopratutto al centro della nostra Italia, è un'ottima erba spontanea coi fiori rosati che assomiglia un po' alla menta (appartiene infatti alla stessa famiglia) usata in antichità come digestivo e stimolante o come tonico, ha una blanda azione anche sul sistema nervoso, ha un sapore meno deciso della sua cugina piperita
nepetella = mentuccia,erba bona, calaminta, erba novella: anticamente usata come rimedio contro aerofagia, digestione, stomaco, singhiozzo......


lo sapevate che 

la SENAPE 

fa parte della famiglia delle crucifere??? (come i cavoli o i broccoli) in cucina si usa la senape bianca più dolce, quella gialla è la famosa "moutard di Dijon" è molto utile per prevenire dolori reumatici, per aiutare l'intestino se usata in semi, ma sopratutto aiuta moltissimo il metabolismo delle donne in menopausa....
i semi della senape bianca venivano usato come purgativo essendo ricca di mucillaggine , inoltre aiuta moltissimo la digestione dei grassi nei cibi favorendone la digestione.... quindi, specialmente se facciamo lavori sedentari, abbondiamo di questo semino così prezioso


SEMI DI SESAMO


Recentemente ho letto i risultati di uno studio in base al quale il sesamo rientra tra gli alimenti più salutari che esistano in natura. Questo perché questi semini (che possono essere di colore biancastro o nero, a seconda che siano secchi o tostati) contengono proteine di ottima qualità (lo sanno bene i vegetariani). E poi molti sali minerali (calcio, ferro, zinco, selenio, fosforo, potassio), vitamine (A, E, B6) e grassi insaturi. Mangiare sesamo regolarmente rinforza il sistema immunitario e rigenera le funzioni dell’organismo.
Da tenere in considerazione anche l’olio di sesamo, ricco di acidi grssi monoinsaturi e capace di modificare positavamente la reazione tra colesterolo buono (HDL) e cattivo (LDL) e per l’alto contenuto di lecitina. Può essere considerato un’ottima alternativa all’olio di oliva.


MAGGIORANA E ORIGANO


sono cugini stretti ed entrambi hanno in comune le stesse proprietà anche se differenzia leggermente il profumo (più delicato e vicino al limone quello della maggiorana)
contiene: fenoli, vitamine e sali minerali, tra cui troviamo ferro, potassio calcio e manganese, ed un ottimo apporto di vitamina C
è un antibiotico naturale, utile per le ie respiratorie ha proprietà antinfiammatorie, antisettiche e antispasmodiche
l'olio essenziale contenuto nell'origano è il più potente antisettico naturale fino ad ora conosciuto
efficace contro i parassiti intestinali ed ha un ruolo fondamentale anche contro funghi 

riconosciute le sue proprietà di prevenzione al cancro alla prostata


ORTICA


ormai, oserei dire per fortuna, rientrata a pieno titolo tra le erbe aromatiche, si utilizzano nella stagione primaverile le punte giovani (e =D si raccolgono coi guanti ...) tolto questo inconveniente ha un spore delicatissimo (provate a fare una semplice minestra con patate... è un piattino da gourmet, o una frittatina veloce... usatela come gli spinaci saltata in padella... vi garantisco il risultato
le sue proprietà sono molteplici come i suoi nutrienti e non ha controindicazioni.. esempio, ne giovano le mamme durante l'allattamento e così i loro cuccioli;
è ricchissima di clorofilla e conseguentemente di vitamina C oltre a calcio, acido gallico, acido formico, tannino, sali si sodio, sali di potassio
il succo che si ottiene ha proprietà emostatiche e vasocostrittrici (esempio in casi di emorragie uterine è un toccasana)
ha effetti benefici sul fegato, sulla milza e sul sangue


fiori di SAMBUCO 


dal profumo inebriante ottimi cotti pastellati (provateci)... lo sapete che è ottimo contro la diaforesi???( le sudorazioni eccessive) inoltre era usato in medicina per i gottosi... direi che se siete a passeggio e lo trovate fiorito, provate a raccoglierne un po' =))
inoltre ha proprietà diuretiche e depurative (per questo lo usavano per la gotta) ed è ricco di nitrato di potassio, tannino pigmenti flavonoidi e vitamina C nei suoi frutti
ottimi da utilizzare come marmellata
una curiosità dei fiori, tempi addietro venivano utilizzati per la conservazione delle mele
ed in medicina viene utilizzata anche la corteccia...

lo sapevate che oltre al sambuco anche 

la SALVIA 

è un ottimo rimendio contro le sudarozioni eccessive??? è ottima fatta bollire per 10 minuti con mezzo limone intero e poco zucchero... abituatevi a prepararne un paio di litri da bere durante la giornata =))
e molte altre proprietà disintossicanti, esempio sapevate che agisce su fegato e reni ed è oltremodo consigliata nei casi di influenza e raffreddori e febbri???
inoltre agisce favorevolmente sul midollo spinale e sull'apparato circolatorio ... abusatene tranquillamente !!!


BASILICO


il re dei condimenti, ottimo sedativo, facilita la digestione, frena il vomito, le foglie fresche sono un ottimo rimedio contro le irritazioni cutanee
e viene anche usato in profumeria,
alte le sue proprietà vitaminiche se usato fresco
sotto forma di pesto accompagna egregiamente pesci a cartoccio, a vapore, la pasta e le zuppe


il CUMINO 


(base importante del curry) con proprietà carminative (favorisce in pratica l'espulsione di gas dall'organismo) quindi utilissimo, come i semi di finocchio, a combattere il meteorismo...
inoltre utilizzato anche nell'occidente dal medioevo per il suo profumo per aromatizzare le pietanze... adattissimo col pesce


la MENTA 


scrive il Lieutaghi "Si tratta dell'ultima delle grandi medicine di un tempo, principessa detronizzata e alla quale rimangono solo il nome e la grazia come tesori, e che deve solo al suo profumo, se non è caduta nell'oblio"
in effetti molto poco di molti dei grandi rimedi naturali delle erbe ai giorni nostri è andato, se non perduto, dimenticato in un angolino... vediamo di rispolverare in parte tante virtù
e ci sarebbe parecchio davvero da dire su ognuna, ma non voglio dilungarmi quindi mi limiterò a scriverne le proprietà:
le saggezze polpolari  tramandate le attribuivano virtù calmanti, antispasmodiche, carminative, analgesiche e addirittura afrodisiache poi avvallate  dallo studio degli elementi che contiene come il mentolo , il mentone, il tannino ed il pulegone
ne esistono una decina di specie anche se le più note sono la piperita e la nepetella