domenica 29 maggio 2011

Imprimir o exportar PDF Sterilizzazione e conservazione

Sterilizzazione e conservazione

un metodo antico e molto efficace di conservazione che mantiene inalterati i sapori a lungo è sicuramente la sterilizzazione, quando non esisteva il freezer era usatissima sopratutto per le verdure fresche dell'orto, i funghi, la frutta... per non parlare poi di conserve e piatti pronti come peperonate e melanzane, vediamo insieme di farla a regola


Sterilizzazione e conservazione sottovuoto in vasi di vetro melanzane al naturale

Sterilizzazione e conservazione

melanzane al naturale ricetta qui

Ed ecco come si fa:


in generale

i vasi vanno riempiti fino ad un dito sotto il bordo (naturalmente i vasi vanno sterilizzati ed asciugati a puntino, ottimo passarli un momento a forno tiepido per eliminare residui d'acqua)
i tappi devono essere ermetici e possibilmente nuovi (non menziono la marca ma in commercio ci sono)
si sistemano poi in una pentola di acqua tiepida sistemando alla base un canovaccio per non farli urtare durante la bollitura

devono essere completamente ricoperti di acqua di almeno 2 dita

Qunado quest'ultima arriva a bollore si procede calcolando i tempi in questo modo:


  • mai meno di 20 minuti di bollitura effettiva
  • per i vasi da 250 gr mai meno di 30 minuti
  • 500 gr 45 min
  • 1 litro 60/70 min
  • 1,1/2 litro 90 min
  • lasciare raffreddare i vasi dentro l'acqua di sterilizzazioni



Sterilizzazione e conservazione sottovuoto in vasi di vetro ragù di carne
ragù di carne la ricetta qui


dedicato a marmellate e confetture:


barattoli e i coperchi li avrete già sterilizzati in acqua bollente. riempiteli con la confettura, chiudeteli e immergete i barattoli nella stessa acqua in cui son stati sterilizzati.
fate bollire i barattoli con la confettura per almeno 20/25 minuti per ottenere il sottovuoto nei barattoli stessi ed un ulteriore abbattimento della carica batterica...
qualora aveste a disposizione un forno a convezione/vapore potete usare questo, in funzione vapore al 100%, per 15 minuti.
conservazione 1 settimana una volta aperta, finche rimane chiusa e in posti freschi può tranquillamente arrivare fino ai 24 mesi....


Sterilizzazione e conservazione sottovuoto in vasi di vetro peperoncini sott'aceto

peperoncini sott'aceto la ricetta qui


1) fare piccole quantità così da esser sicuri di consumarle velocemente

2) utilizzare tutti gli accorgimenti pox per abbassare la carica batterica ( lavaggio accurato di prodotti, barattoli e coperchi,aiuto a mantener moooolto bassa la carica batterica con ambiente acido, limone o acido citrico, utilizzo di sostanze naturali ( pectina agar agar o colla di pesce) inserite in purezza o aggiungendo alla confettura alimenti che ne contegono molta tipo mele cotogne CON LA BUCCIA MA SENZA IL TORSOLO... va da se che se fate ciliegie o altri frutti che con la mela non hanno nulla da spartire quest'ultima parte non serve....

3) coperchi buoni possibilmente nuovi

4) verificate dopo lo stato del sottovuoto dopo la cottura, dopo 6 ore e dopo 12 semplicemente pigiando col dito nel centro del tappo; 

appena fatte possono fare il classico click che indica la presenza di aria, ma potrebbe essere solo il calore non ancora fuoriuscito. 

se dopo 6 ore il click rimane cambiate tappo e fate ribollire...oltre le 6 ore non mi è mai capitato dovesse capitare buttate tutto


varianti al momento dell'invasettamento
pezzettino di bacca di vaniglia, oppure
pezzettino di scorza di limone SENZA LA PARTE BIANCA oppure
qualche mandorla spellata, intera o no sta al vostro piacere oppure per chi si sente paricolarmente caliente
1 peperoncino piccolo e SENZA SEMI