sabato 4 giugno 2011

Imprimir o exportar PDF Tanti piccoli trucchi in cucina

Tanti piccoli trucchi in cucina

1) PASTA FROLLA

Si deve lavorare poco per non rovinarla,
Se succede aggiungere qualche cucchiaio di acqua gelata

2) FUNGHI SECCHI

Per conservarli al meglio senza muffe o parassiti
Mettere qualche grano di pepe bianco



3) BISCOTTI
Per mantenerli più a lungo croccanti e friabili,
inserire nella biscottiera un paio di zollette di zucchero



4) CAVOLI E CAVOLFIORI
Per lavarli nell'interno , lasciare a bagno
per 1/4 d'ora con un po' di sale ed aceto


5) FRITTURE
per evitare il diffondersi degli sgradevoli odori in cucina durente i fritti,
mettere un paio di fette di mela nell'olio, provare per credere!!!


6) FRITTURE DI VERDURA
usare una pastella fatta con farina di RISO diluita con acqua gassata GHIACCIATA
risulterà molto leggera


7) DOLCI
Spennellare con 1 tuorlo d'uovo sbattuto
ii dolci prima d'infornarli per ottenere una crosta dorata


8) DOSI PER RISOTTO
per dosare il riso c'è un trucco vecchio ma efficace... se è un riso semplice, per intenderci basta fare 3 pugni chiusi di riso per il primo commensale e 2 per ognuno degli altri... es 4 a tavola diventano 3+2+2+2=9 pugni di riso chiusi.
se il risotto è carico, un risotto ai frutti di mare o altro, ne basteranno 2 di pugni... 4 persone divenatno 2+2+2+2=8 pugni chiusi di riso...



9) ZUCCHERO
per modellare lo zucchero munitevi di piccoli stampi... inumidite un po' di zucchero normale e stendetelo su un piano freddo col mattarello ed un po' di pellicola... poi ricavate le forme con gli stampini e lasciate asciugare.. et voilà... XD

10) ELIMINIAMO I GRASSI DI COTTURA
esiste un modo semplice per eliminare quasi del tutto i grassi cucinando, molto facile nel cucinare la carne... sigilliamo la carne a pentola calda su tutti i lati poi dal fondo che avrà rilasciato e fatto asciugare, sfumeremo con vino prima di aggiungere le verdure per il "soffritto" sale ed olio o burro solo a fine cottura..



11) COZZE E BIVALVI
se nn siete sicuri che le cozze o bivalvi in genere, siano state allevate in acqua pulita, mettetele in acqua fredda con farina d'avena lasciare x 2 ore. le cozze espelleranno lo sporco)
non dimenticate di togliere le eventuali "barbe" che fuoriescono e ricordate che se muovendone il guscio rientra in sede è sinonimo di freschezza.. il muscolo interno reagisce, in altro caso buttate tutto

12) LA CARTA FORNO
per farla aderire perfettamente senza che lasci spazi antipatici sul fondo o sugli angoli delle teglie, va trattata esattamente come uno strofinaccio da cucina, la tagliate a misura, poi la passate sotto il rubinetto e la strizzate a mo' si spugnetta, inoltre vi crea quell'attimo di umidità che non fa male alle cotture

13) STRUTTO
fatto in casa: procuratevi del lardo (il macellaio non dovrebbe aver problemi a procurarlo), macinatelo (anche in questo il macellaio può tornare utile) e mettetelo in una casseruola a fuoco bassissimo mescolando e... lasciate che si sciolga bene. quando i cicciolini saranno un pò rosolati colate il tutto con un telo pulitissimo (mettetelo dentro al colino) e lasciate raffreddare...questo è lo strutto e lo conservate in frigorifero...quello che rimane nel colino lo strizzate bene e condite ancora caldo con sale, pepe, una foglia di alloro e qualche goccia di limone spremuto ed ecco i ciccioli!!!!!

14) LIEVITO
modo d'uso: mettendo nella ciotola la farina o le farine e aggiungendo poi gli ingredienti che vanno aggiunti. Per esempio, se voglio impastare un pane che si preveda lievitino, faccio prima il lievitino e poi lo aggiungo alla farina come da ricetta (es panini semidolci delle Simili). Sopratutto per il pane, il discorso liquidi è molto variabile, dipende dall'umidità dell'aria, dalla freschezza della farina, dal tipo di farina (una raffinata assorbirà meno di una non raffinata), e dal tipo di impasto che si desidera avere.
importantissimo anche setacciare la farina per arieggiarla inoltre si tenga conto di questo:
frusta a foglia per mescolare gli ingredienti, frusta a gancio per impastare, frusta a filo per montare. Spesso si può iniziare per certi impasti (pane o altro) con la frusta a foglia per amalgamare e poi cambiare con la frusta a gancio per impastare



15) CARAMELLO
sciogli lo zucchero in un pentolino con 3 cucchiai di acqua mescolando con un cucchiaio di legno finchè avrà assunto un bel colore dorato.
Quindi versi il caramello in uno stampo da budino e aggiungi la panna cotta od il budino e lasci raffreddare


16) LA PASTA PER LE LASAGNE
come utilizzarla al meglio: quando fate gli strati di pasta non stendetela "tesa" nella teglia, lasciatela un po' arricciata, vi incorpora meglio gli ingredienti...

17) PER VELOCIZZARE LE PREPARAZIONI DI CARNE STUFATE
..... un trucchetto.... io lo uso spesso e mi aiuta tantissimo quando ho fretta... se quando preparate un sugo abbondante in una preparazione di carne in umido vi avanza... SURGELATE... in un'altra preparazione come aggiunta sarà perfetto =D sssstttt... non ditelo ai cuochi =D=D

18) POLPO
per ottenere un risultato bello morbido compresi i tentacoli è consigliabile innanzitutto prediligerlo congelato SE FRESCO METTETELO IN FREEZER PER 12/24 ORE, quindi tenendolo per la testa passarlo un paio di volte in acquaa bollente a districare i tentacoli, pulirlo per bene e rimetterlo in acqua bollente per un'oretta con la metà di un limone ed un turacciolo di sughero... provate

19) SBIANCHITURA
Preparazione per la sbiancatura (serve a togliere l'amaro delle verdure e ad evitarne l'annerimento)
In una pentola alta portare a bollore 3 litri d'acqua, sale e 3 cucchiai di farina bianca
Inserire la verdura lavata e tagliata a pezzi facendola bollire per 3 min ca
Quindi colare il tutto

20) FRITTI
un accorgimento che serve nei fritti per non farli assorbire d'olio, è di controllare bene la temperatura dello stesso, oltre a immergere piccole quantità per non farla abbassare troppo......