venerdì 25 novembre 2011

Cacio e pepe

Cacio e pepe 

Un altro tipico piatto romano di tutto rispetto.
Gli spaghetti o meglio tonnarelli cacio e pepe, sono un tipico primo piatto della tradizione romanesca, ma se ne fa largo uso in tutta Italia: il formaggio, comunque è sicuramente stato, il primo condimento abbinato alla pasta, ancor prima del pomodoro.

La ricetta della cacio e pepe è molto semplice ma, proprio per questo, la cura dei particolari deve essere maniacale per non rischiare di ottenere una semplice pasta condita con il formaggio, senza cremina ma soprattutto con acquetta nel piatto.


Se gli spaghetti al pomodoro sono facili? non proprio, gli spaghetti cacio e pepe, sono difficili, perchè dobbiamo evitare a tutti i costi, che il pecorino romano si rapprenda e che rimanga cremoso, per questo una delle cose fondamentali è l'amido che rilascia la pasta in cottura. Quindi dobbiamo aggiungere il pecorino al momento giusto, mantecandolo in padella con un po’ d’acqua, quando mancano ancora pochi secondi alla cottura completa. Il tutto va fatto a fiamma bassa, altrimenti il calore alto farà formare i grumi.

Ricordatevi sempre, meno ingredienti abbiamo per condire una pasta e più è difficile che il piatto venga bene, perchè non ci sono ingredienti "maschera" e il condimento deve essere perfetto per la quantità di pasta altrimenti non si amalgama ed escono acqua o olio sul piatto....diciamolo pure bruttissimo da vedere.

Ci sono diversi modi per prepararla.L’importante è che il risultato sia uguale per tutti, dei bei tonnarelli cremosi e ben amalgamati. L’unica raccomandazione è di utilizzare il pecorino romano dop, perché con gli altri formaggi il risultato non è quello desiderato, filano e poi se si deve essere pignoli il pepe macinato al momento, che ha un sapore intenso a differenza

di quello già macinato. Poi tonnarelli all'uovo porosi che prendano bene il condimento.

spaghetti cacio e pepe ed un po' di storia

spaghetti cacio e pepe


LA RICETTA

Ingredienti:

  • 250 gr tonnarelli,
  • olio,(dipende dal modo scelto per prepararla) q.b.
  • 100-130 gr di cacio, (pecorino romano)
  • sale e Pepe nero 


si può fare in 2 modi:

a caldo si prepara tutto nella padella e c'è l'olio.
Quindi scaldare l’olio con il Pepe nero , in padella, unire la pasta al dente, (circa 2 minuti prima della completa cottura), insieme al pecorino e finire la cottura, importantissimo è ricordarsi di non buttare l'acqua della pasta, che con l'amido contenuto e il formaggio forma la cremina tanto desiderata.


spaghetti cacio e pepe
spaghetti cacio e pepe

a freddo invece, si fa lontano dal calore, tolgo un bicchiere di acqua di cottura della pasta e lo faccio stemperare lontano dal calore, preparo in una ciotolina un miscuglio di pecorino e Pepe nero , spengo e scolo la pasta, mettendola in una ciotola, aggiungo il miscuglio e giro velocemente, amalgamando benissimo e formando la cremina, se serve aggiungere un goccino di acqua tenuta da parte.

Per fare questo piatto serve molta energia, in tutti e due i casi si deve amalgamere energicamente, la pasta dopo aver messo i condimenti, proprio per formare la cremina tipica di questo piatto.
Servire con una bella spolverata di cacio e Pepe nero sopra, con un goccino di ollio evo a filo e se volete una cialda di formaggio.


spaghetti cacio e pepe
cacio e pepe