giovedì 29 dicembre 2011

Zelten tirolese ricetta originale

Il periodo dell'Avvento è il momento di dolci leccornie e lo Zelten è un dolce che rientra appunto nella categoria detta Pani Dolci. 

La tradizione della cucina povera ha prodotto una serie di dolci preparati nel periodo natalizio che erano sostanzialmente versioni arricchite del pane fatto in casa dove viene usata la farina di segale nota per le sue proprietà (vedi link)
Il nome Zelten risale al nome tedesco "selten" che vuol dire "a volte" inteso a sottolineare l'eccezionalità della preparazione che avviene solo a Natale, periodo appunto dove la frutta secca abbonda.

Questa ricetta era conosciuta già nel 1700, tant'è che  presso la biblioteca comunale di Rovereto esiste ancora un trattato di cucina dove viene citata come "Celteno"
Questo dolce è un tipico pane di frutta diffuso in tutto il Trentino Alto Adige dove, ogni provincia o valle, varia gli ingredienti a seconda della frutta a disposizione od alle tradizioni di famiglia.

Si distingue ad esempio la differenza tra Zelten trentino che è più povero di frutta e contenente una grande quantità di pasta, e quello sudtirolese bolzanino, in cui la quantità di frutta è invece essenziale
Una base comune si rintraccia in ogni caso  nella presenza di farina, uova, burro, zucchero,  noci, fichi secchi, mandorle e pinoli.

Zelten tirolese ricetta originale dolce tradizionale

Zelten tirolese ricetta originale


ingredienti:


  •  500 g Fichi secchi,
  •  500 g  Uva sultanina,
  •  500 g Frutta candita,
  •  100 g Noci,
  •  100 g Mandorle pelate, 
  •  Mandorle per guarnire
  •  50 g Pinoli, 
  •  1/2 l Grappa o Rum,
  •  150 g Miele, 
  •  1 Limone
  •  Cannella in polvere
  •  Chiodi di garofano in polvere
  •  Farina di segale il 5% del peso dell'impasto
  •  Burro per la teglia



Zelten tirolese ricetta originale

prepariamo lo Zelten


Iniziate la lavorazione due giorni prima, è  molto importante  per lasciare fermentare il composto.

Tagliate i fichi a pezzetti, la frutta candita a dadini e tritate grossolanamente le noci e 100 g di mandorle.

Mettete il tutto in un recipiente possibilmente di terracotta, unite l'uvetta e i pinoli, versare la grappa o il rum e fate fermentare per 18 ore al chiuso.

Riprendete l'impasto,  mescolatelo  con cura e a questo punto unite la cannella, i chiodi di garofano e la buccia grattugiata di mezzo limone.

Lavorate l'impasto e legatelo  con i 100 g di miele e la farina di segale corrispondente al 5% del peso del composto.


Zelten tirolese preparazione

Tempo di cottura

Aggiungete un po' d'acqua per ammorbidire il tutto, inseritelo in una teglia imburrata per uno spessore di 4/5 cm circa e guarnite con mandorle, pinoli e frutta candita a piace, 
infornate a forno preriscaldato a 180° per un'ora quindi lasciatelo 
raffreddare prima di servirlo.

Nota
lo zelten è famoso anche per le sue presentazioni in forme diverse che richiamano il natale, da donare o da appendere all'albero, lavoriamo di fantasia!