martedì 3 gennaio 2012

Imprimir o exportar PDF Golosini di rana pescatrice

La rana pescatrice o coda di rospo, è diffusa dal Mare del Nord, abita le acque di fondale sabbiose e sassose comprese tra -20 e -1000 metri.
Si presenta con una testa massiccia ricoperta di creste ossee e spine, appiattita e allargata, di forma ovale, così come la parte anteriore del corpo; il corpo è conico e la pelle è priva di squame. 
La bocca è molto grande e rivolta verso l’alto, con numerosi denti acuti dalle abitudini solitarie, che passa la maggior parte del tempo infossata sul fondo, in attesa delle prede. 

Durante il giorno rimane quasi invisibile: con le pinne pettorali scava un avvallamento per rimanere nascosta nella sabbia, e adagiata sul fondo, può iniziare la caccia: usa il primo raggio della pinna dorsale (illicio), dotato di un ciuffetto lobato, come se fosse una canna da pesca: quando una preda incuriosita dai movimenti dell’illicio si avvicina per ingoiare la finta esca, la rana pescatrice porta prima l’appendice un po’ all’indietro, poi ingoia l’animale che si è avvicinato.
orrenda a vedersi ha però una carne delicatissima, ed ora provatela in questa ricettina....


Golosini di rana pescatrice ricetta di pesce con coda di rospo e porri

Involtini di rana pescatrice


ingredienti
  • 2 filetti di rana pescatrice per circa 600 gr
  • un bel porro, la parte tenera
  • lardo di Arnad o di Colonnata ma anche della pancetta
  • vino bianco secco
  • sale e pepe

Golosini di rana pescatrice prepriamo gli involtini

prepariamo i Golosini di rana pescatrice


Innanzitutto togliamo la dorsale ai filetti e dividiamoli in 2 parti che assembleremo ricomponendoli uno al contrario per formare un unico pezzo dello stesso diametro
laviamo bene il porro e lo dividiamo in fogli che immergiamo per 5 minuti in acqua bollente per renderlo maneggevole

Prepariamo uno strato di fogli di porro al quale sovrapporremo il lardo e ricopriamo con altro porro, quindi adagiamo il filetto ed arrotoliamo legandolo distanziato con refe o striscioline di porro


Tagliamo dei trancetti di 5 cm circa che andremo a rosolare in padella tenendoli diritti velocemente per qualche minuto sfumando di vino.

Lasciamo che il lardo all'interno rilasci il proprio grasso senza farlo bruciare.

Tempo di cottura
A questo punto trasferiamo il tutto in teglia e ripassiamo a forno preriscaldato a 180° per 15 minuti circa col il liquido ottenuto

serviamo belli caldi.. a voi la scelta del contorno 

Golosini di rana pescatrice ricetta di involtini di coda di rospo e porri
golosini di rana pescatrice

ho avuto il privilegio di poter cucinare questa ricetta ospite di Mattia Poggi  su Alice tv 

e con la tabella nutrizionale su Integratori Vitamaker