martedì 3 luglio 2012

Medaglioni di pasta fritta

Medaglioni di pasta fritta

ottimo come piatto da riciclo...pensavo di essermi inventata ... ed invece sono andata a rifare un cult della gastronomia

la pasta fritta è molto nota infatti nel sud dell'Italia da secoli, in Sicilia per esempio viene saltata in padella con poco olio la pasta col pomodoro aggiungendo a volte dell'acciuga e c'è un piatto (la SCUMA FRITTA) dove vengono creati dei nidi conditi con il fondo di cottura della carne, caciocavallo e mollica, pressati e fritti che è diventato un piatto regionale per eccellenza

per non parlare della frittata di pasta napoletana
cito Salvatore Lo Leggio nel suo testo di gastronomia ed alimentazione:
"Originariamente era il pranzo tipico del muratore e comunque degli operai impegnati in lavori all’esterno, ma anche dei ragazzi in gita scolastica, nonché il modo migliore per affrontare una giornata sulla spiaggia. E’ importante pazientare un paio d’ore prima di fare il bagno, essendo lo “spuntino” decisamente impegnativo dal punto di vista della digestione. Questo piatto povero nel tempo ha subito, come tutti i piatti di questo genere, modifiche e arricchimenti che l’hanno trasformato in una ghiottoneria..." 
quindi che dire... ora vi dico come l'ho fatta io ^^


Medaglioni di pasta fritta ricetta di riciclo

Medaglioni di pasta fritta


ingredienti

  • 300 gr spaghettini al pomodoro avanzati
  • parmigiano grattugiato
  • pangrattato
  • 4 uova
  • basilico fresco
  • olio per friggere
  • sale



Medaglioni di pasta fritta
Medaglioni di pasta fritta


prepariamo i Medaglioni di pasta fritta



prepariamo le uova battute con il parmigiano, un paio di cucchiai di pangrattato ed il basilico spezzato  

misceliamo molto bene con la pasta, consigliati spaghetti o bucatini per questa preparazione, con un coppapasta prepariamo i medaglioni inserendo il composto e pressando bene

impaniamo l nostro medaglione con pane grattugiato e friggiamo in olio ben caldo per colorire su entrambi i lati, 

asciughiamo su carta assorbente e saliamo prima di servire

nota del mio amico Giovanni Castaldi (col Pdg perchè ci tiene molto) di peccati di gola
 'è uno tra i piatti più gettonati! lo trovi anche nelle rosticcerie, pensa! il fatto che ci sia l'uovo rende il piatto bello opulento e quindi lo rende "unico" ci sono tante varianti, la classica è quella di utilizzare la pasta un po' scotta che avanza quando crediamo che sia poca e invece ne caliamo troppa, la si sporca con un po' di salsa ed è fatta; poi ci sono le varianti al ragù, con la ricotta, con i piselli '