mercoledì 26 settembre 2012

Gnocco fritto emiliano o sgabei?

una vera prelibatezza questa delizia fatta di pasta  fritta... si dice nasca nella Val di Magra al confine tra Emilia e Toscana, si consuma caldissimo fritto in olio bollente con salumi, stracchino, zola o lardo di Colonnata.. molto comune in tutta l'Emilia e qualunque  sia la sua origine non vi rimane che provare per deliziarvi il palato ^^


Gnocco fritto emiliano o sgabei


ingredienti

500 gr farina 00
300 ml latte
25 gr burro
un pizzico di bicarbonato
strutto o olio per friggere
sale



procediamo
prepariamo la farina setacciata a fontana, aggiungiamo olio o strutto sciolto, 2 pizzichi di sale ed uno di bicarbonato
incorporiamo ora adagio il latte tiepido e prapariamo l'impasto, lavoriamolo almeno 10 minuti per ottenere una massa morbida e liscia
lasciamo almeno 30 minuti a riposo
a questo punto tiriamo una sfoglia dallo spessore di circa mezzo cm dalla quale ricaveremo delle strisce larghe e procederemo a farne della losaanghe o triangoli regolari
andremo a friggerli (meglio se usate lo strutto per guadagnarci in sapore) pochi alla volta
sono cotti quando si gonfiano ed iniziano a galleggiare
li sgoccioliamo su carta assorbente e li serviamo ancora caldi con salumi o formaggi...