domenica 18 novembre 2012

Imprimir o exportar PDF E per la sarta una torta decorata

E con questa bellissima torta facciamo un annuncio al pubblico di Ricettosando e Peccati di gola con la sinergia che nasce oggi pubblicamente tra i nostri blog
felicissima di affidare a  Francesca con la sua  bravura che cresce ogni giorno una parte dedicata ai dolci di Ricettosando, dovrete a lei d'ora in avanti il merito di farvi venire l'acquolina e lustrarvi gli occhi con i capolavori che crea =) Luisella


Ottima base adatta alle decorazioni in pdz, in alternativa alla moretta, è la sua sorellina, la biondina! Queste le dosi per una torta del diametro di 22 cm.

Ingredienti a temperatura ambiente:
3 uova
120 gr di zucchero
150 gr di farina
30 gr di fecola
100 ml di latte
50 ml di olio do semi
1 bustina di lievito




Montiamo bene le uova intere con lo zucchero per almeno 15 minuti. Nel frattempo setacciamo le farine ed il lievito, pesiamo in un recipiente il latte e l'olio e preriscaldiamo il forno a 180°.
Quando le uova saranno belle gonfie e spumose aggiungiamo in più riprese il resto degli ingredienti, iniziando e terminando con le farine.
Versiamo l'impasto nella tortiera (io uso quella allargabile in acciaio e non è necessario foderarla con carta forno) e facciamo cuocere per 30 minuti, facendo sempre per sicurezza la prova stecchino.
Questa base non necessita di bagne, è soffice e leggera ma compatta ed umida al punto giusto.
Lasciamola raffreddare su una gratella, eventualmente capovolta se si fosse creato un leggero rialzamento al centro.



Tagliamola a metà e farciamola con una deliziosa

 camy cream.

Le dosi "canoniche" prevedono:


500 gr di mascarpone
170 gr di latte concentrato (un tubetto)
250 ml di panna
ma va un po' a gusto.

Ammorbidiamo bene il mascarpone in modo da renderlo ben cremoso e aggiungiamo poi a filo il latte concentrato. Quando il latte sarà ben amalgamato aggiungiamo la panna liquida per rendere la crema più morbida, aiutandoci con una spatola in silicone.
Non ci resta che farcire la torta, magari aggiungendo qualche wafer sbriciolato o della granella di nocciole che non guasta mai! 
Con la crema rimasta stucchiamo la torta e mettiamo in frigo per tutta la notte a rassodare ed insaporirsi.
Il giorno dopo sarà pronta per essere ricoperta.