venerdì 3 maggio 2013

Parliamo di soia e dei suoi ristrutturati

avevo promesso un approfondimento ai miei amici vegani sulla soia ed i suoi ristrutturati, tengo a dire che riporto pari pari quello che ho acquisito da un libro dell'Istituto Superiore di Gastronomia del 1991 che tratta di colesterolo e la foto dei bocconcini l'ho presa invece qui
e partiamo dal concetto che i ristrutturati possono essere sostituiti alle più comuni ricette, vi racconto



 soia 
La soia è una pianta erbacea leguminosa che produce dei fagioli (bianchi, verdi, rossi, dorati) piuttosto amari
dopo la loro spremitura si ottengono farine, oli ed altri estratti estremamente magri pur essendo molto ricchi di proteine
l'olio di soia che viene ricavato negli ultimi anni è quasi del tutto insapore, infatti lo uso moltissimo sia per i fritti che per i dolci visto che oltretutto non intacca il sapore dei cibi col quale viene usato, la farina è ottima sia per i dolci che per la panificazione, 
grassi contenuti sono assolutamente privi di colesterolo, i ristrutturati possiedono in abbondanza i grassi polinsaturi essenziali per il nostro organismo
sono presenti zuccheri e amido sotto forma di fibra, utilissima per l'intestino
poverissima di sodio è invece molto ricca di potassio, altro elemento fondamentale per la salute e utilissimo per contrastare l'ipertensione
non scordiamo il ferro, nella soia ed i suoi derivati è davvero altissimo, come in tutti i legumi
inoltre calcio, fosforo zolfo vitamine E e B6 oltre agli oligoelementi essenziali
la soia si piazza a pieno titolo tra gli alimenti più sani e più completi che la natura ci offre
è da sottolineare infatti che la ricerca degli ultimi anni conferma la sua capacità di abbassare i livelli di colesterolo nel sangue

Parliamo di soia e dei suoi  ristrutturati

esistono poi (reperibili nelle erboristerie o nei negozi specifici) i ristrutturati di soia, li troviamo sotto forma di bocconcini o di bistecche 
contengono il 50% di proteine (più del doppio di quelle della carne e del formaggio) ma ciò che più interessa è la composizione di tali proteine: in essi sono presenti tutti gli 8 aminoacidi essenziali in abbondanti quantità
sono nobili quanto le proteine della carne e molto simili a quelle di latte e formaggio
come prepararli
essendo dei ristrutturati dobbiamo innanzitutto reidratarli, procediamo in questo modo: mettiamo in un pentolino 2 cucchiaini d'olio d'oliva, un pizzico di sale ed un battuto di 2 spicchi d'aglio, mezza cipolla e rosmarino
scaldiamo il tutto a fuoco dolcissimo per 3 minuti senza arrivare a bollore dell'olio, quindi inseriamo i ristrutturati mescolando continuamente per un minuto fino a che tutto l'olio viene assorbito
aggiungiamo ora acqua tiepida fino a ricoprire la soia e lasciamo bollire per 20 minuti (aggiungiamo acqua se vediamo che asciuga troppo durante questo tempo)
lasciamo riposare il tutto ed ora possiamo cucinarla nella ricetta che preferiamo semplicemente sostituendola alla carne