mercoledì 20 agosto 2014

Friselle con lievito madre

Friselle con lievito madre

le friselle , o più giustamente fresedde, nascono nel sud della nostra Italia, è un tarallo prevalentemente fatto di grano duro e tagliato a metà ed è a tutto titolo il predecessore delle moderne fette biscottate
per raccontarvele vi riporto parte di un testo tratto dal sito della Fondazione Terra d'Otranto che vi invito ad andare a visitare :

"i contadini passavano insieme al nucleo familiare, tutta la stagione estiva, lavorando spesso, per un’economia di stretta sopravvivenza e con l’ambito scopo di procacciare le provviste per l’inverno.
La lontananza dai paesi, la precarietà dei mezzi di trasporto e la carenza delle suppellettili e delle strutture necessarie per preparare e cuocere il pane, imposero presto la necessità di trovare un’alternativa, alternativa offerta appunto, dalle mai dimenticate friseddhe, che potevano essere preparate e conservate per mesi nelle “capàse”, i tradizionali orci panciuti in terra cotta dal collo largo e le piccole e robuste anse"

mi sono documentata tra le varie ricette esistenti fatte dai miei amici e ve la propongo con il procedimento usato da Pina per facilitarne il taglio, facciamole insieme


Friselle con lievito madre ricetta tradizionale a base di farina di grano

Friselle con lievito madre



ingredienti 
per 20 friselle da 60 gr ca

  • 100 gr di farina 1 (o la 0) 
  • 400 gr di semola rimacinata
  • 120 gr di pasta madre rinfrescata
  • 260 ml acqua
  • 12 gr di sale
  • 2 cucchiai d'olio evo



Friselle con lievito madre ricetta tradizionale di una variante del pane
Friselle con lievito madre


prepariamo le Friselle con lievito madre


prepariamo la pasta madre che avremo rinfrescato 2 ore prima e la spezziamo nell'impastatrice, aggiungiamo l'acqua e le farine miscelate, in ultimo sale ed olio 
lasciamo incordare nell'impastatrice e lavoriamo sulla spianatoia ancora per qualche minuto fino ad'ottenere una massa molto elastica e liscia
essendo poco idratato non farete fatica e non si appiccicherà al piano
lo mettiamo in una ciotola unta d'olio e lo lasciamo raddoppiare di volume sigillato e coperto (4/5 ore, dipende dalla temperatura)


Friselle con lievito madre prepariamo le ciambelle lievitate per la cottura
Friselle con lievito madre

riprendiamo l'impasto e lo  arrotoliamo a cordone come per fare gli gnocchi con un diametro di 2/3 cm e formiamo dei cerchi
uno dei metodi più antichi era quello di legare a mezzo la ciambella ottenuta con  lo spago per delimitarne il taglio, io da Pina, ho imparato invece a sovrapporre 2 ciambelline, per facilitarmi il compito di dimensione e per far meglio il foro centrale ho usato dei bicchierini di plastica unti d'olio (vedi foto)

lasciamo rilievitare le nostre ciambelle fino a raddoppio

a questo punto, togliamo i bicchieri ed inforniamo a forno caldissimo per 15/20 minuti, quindi le togliamo lasciando acceso il forno
le tagliamo a metà, se lo fate con lo spago è il modo più giusto. lo avvolgete a cappio e stringete
se non siete sicuri chiaramente potete usare il coltello seghettato del pane

ripassiamo a forno per lasciarle abbrustolire abbassando leggermente la temperatura per 5/10 minuti e le lasciamo raffreddare a forno spento


Friselle con lievito madre ricetta tradizionale servite con pomodoro fresco condito
Friselle con lievito madre