mercoledì 29 ottobre 2014

Cavatelli con le cicerchie

Abbiamo visto i cavatelli con Graziella, ed ora li usiamo in un piatto molto tipico del sud della nostra penisola impegnati con un legume altrettanto molto tipico sempre del sud : le cicerchie.

Parte di una tradizione culinaria ormai in costante declino, la cicerchia (Lathyrus sativus)
in questi ultimi anni viene rivalutata, tantè che è stata riconosciuta come prodotto agroalimentare del territorio italiano ed è stato affidato alle regioni di Marche, Puglia, Molise, Lazio ed Umbria , molto famosa la cicerchia di Serra dei Conti.

Le cicerchie, come tutti i legumi, sono un alimento ricchissimo di proteine
contengono vitamine del gruppo B, vitamina PP, calcio e fosforo ed una buona quantità di fibre
povere di grassi sono però altamente energetiche, stimolano la memoria e migliorano il tono muscolare
tuttavia se ne consiglia un consumo limitato,
le cicerchie, infatti, contengono una tossina, la latirina, che, se assunta in elevate quantità può essere dannosa.

Pare in ogni caso che una buona parte di questa tossina venga eliminata con un prolungato ammollo in acqua (almeno 12 ore).
Vediamole protagoniste in questa gustosissima ricetta


Cavatelli con le cicerchie ricetta primi di pasta fatta in casa e legumi

Cavatelli con le cicerchie



ingredienti

  • 200 gr di cavatelli 
  • 200 gr di cicerchie secche
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano (facoltativo)
  • 1 foglia di alloro 
  • olio evo
  • sale e pepe



Cavatelli con le cicerchie ricetta primi di pasta fatta in casa e legumi


procediamo per i Cavatelli con le cicerchie


Lasciamo in ammollo le cicerchie per tutta le 12 ore consigliate con un pizzico di bicarbonato.

Prepariamo la cipolla con carota e sedano (Graziella consiglia l'alloro) in battuto e lasciamo stufare con olio in una casseruola a bordi alti, ancora meglio se di coccio.

Aggiungiamo le cicerchie risciacquate con acqua corrente, le facciamo insaporite nel soffritto, 
aggiustiamo di sale e pepe quindi ricopriamo di acqua calda, tenetevi 2 dita sopra le verdure.

Tempo di cottura

Portiamo a bollore e lasciamo cuocere per circa 2 ore aggiungendo acqua se asciugano troppo.


Cavatelli con le cicerchie pasta fatta in casa ricetta primi
Cavatelli con le cicerchie

Prepariamo i cavatelli:



Li cuociamo per un paio di minuti in abbondante acqua salata e li trasferiamo in casseruola con  le cicerchie  quasi a fine cottura dei legumi.

Lasciamo bollire per 10 minuti , chiudiamo la casseruola e lasciamo riposare circa 5 minuti prima di servire per lasciare addensare il sugo, 
deve rimanere cremoso.


Cavatelli con le cicerchie ricetta primi di pasta fatta in casa e legumi
Cavatelli con le cicerchie