mercoledì 26 novembre 2014

Imprimir o exportar PDF Cotognata e mele cotogne

Base essenziale naturalmente : la mela cotogna.

Frutto originario dell'Asia Minore e della zona del Caucaso coltivato già nel 2.000 a.c. dai Babilonesi era considerato frutto sacro dalla Dea  Afrodite.

Molto aspro di sapore come frutto grazie all'alto contenuto di tannini, assume un caratteristico dolce sapore dopo la cottura.

Sapevate che ... può vantare proprietà emollienti, sedative, antibatteriche, antinfiammatorie dell'apparato digerente, toniche ed astringenti, e tutto questo grazie proprio all'alta presenza di tannini che agiscono da protezione sulla mucosa intestinale 
è anche un'ottimo idratante per la pelle e,

udite udite... 

ritarda l'insorgere delle rughe grazie alle mucillaggini che ci sono nei semi, quindi non li buttate!!!

Sapevate che la cotognata è stata esportata ai tempi degli Aragona e che è molto diffusa anche in America Latina e in Israele?
Le sue origini sono sicuramente spagnole/portoghesi e da noi è arrivata subito dopo, 
è più giusto classificarla tra le gelatine piuttosto che tra le marmellate per la sua consistenza e la rende preziosa per molte preparazioni che vedremo insieme in altre ricette.

Un'ultima curiosità su questo frutto, forse qualcuno ricorda che ai tempi delle nonne veniva usato negli armadi e nei cassetti per profumare la biancheria
ed ora prepariamola insieme


Cotognata e mele cotogne  gelèe di cotogna ricetta dolce di marmellata di mele

Cotognata e mele cotogne



ingredienti


  • 4 mele cotogne (circa kg 1,300)
  • zucchero (il peso delle mele dopo cotte)
  • succo di limone (come variante ma non essenziale)



 gelèe di cotogna ricetta dolce, coppiamo la cotognata e passiamo nello zucchero
Cotognata e mele cotogne e le gelline


prepariamo la cotognata di mele cotogne 


Laviamo bene le mele cotogne e le mettiamo a bollire intere in acqua fino a quando saranno belle morbide da essere attraversate da uno spiedino.

Le togliamo dal liquido e le passiamo a setaccio eliminando semi e buccia
pesiamo la polpa e la mescoliamo ad eguale quantità di zucchero
rimettiamo sul fuoco e portiamo a sobbollire piano mescolando spesso, 
nota
se usate il limone lo unite a questo punto, vi risulterà di colore più chiaro.

Cuocendo adagio il composto assumerà man mano un colore rosato, continuiamo a mescolare finchè il passato non rimarrà più attaccato al cucchiaio


Cotognata e mele cotogne  gelèe di cotogna disponiamo in teglia per solidificare
Cotognata e mele cotogne

La nostra cotognata è pronta per essere trasferita su una placca da forno oliata leggermente,
la livelliamo bene con una spatola o cucchiaio umido ad uno spessore che non superi i 2 cm,
l'elevato contenuto di peptina contribuità ad un veloce addensamento della  gelatina


Cotognata e mele cotogne  gelèe di cotogna ricetta dolce tagliamo a tranci
Cotognata e mele cotogne

A questo punto copriamo con un canovaccio e lasciamo un paio di giorni ad asciugare,
è anche possibile accellerare l'asciugatura passandola a forno 120° fino a quando si solidifica, anche se io preferisco il primo metodo.

Ora la cotognata è pronta per essere utilizzata come la fantasia vi suggerisce, io qui ve la faccio vedere preparata a gelline zuccherate da confezionare per dei piccoli doni, ma .. seguitemi che nei prossimi giorni vi svelo altri metodi.

Consiglio
per realizzare le geleè ho solo coppato con degli stampini la cotognata fredda e passato in zucchero semolato


Cotognata e mele cotogne preparata con succo di limone
Cotognata e mele cotogne con l'aggiunta di limone fatta da Graziella
i miei ringraziamente a Monica e Graziella per le consulenze sono di dovere ^_^