lunedì 16 marzo 2015

Imprimir o exportar PDF La Michetta

La Michetta

come nasce la michetta
molto diffusa nel nord dell'Italia è diventata il pane degli operai fin dal 1700 con l'avvento delle fabbriche e dei turni di lavoro con poco tempo per mangiare nella pausa e la necessità di avere un pane che rimanesse croccante nasce così la michetta: 

pagnottina con un peso che varia dai 50 agli 80 gr resa leggera e gonfia grazie alle incisioni sull'impasto (classica la rosetta vuota nell'interno) 

il suo nome deriva da "micca", o "mica", che in origine nel nord, significava briciola 
ottima e golosa da farcire con salumi o altro diventa anche una sorta di streedfood , immancabili per esempio nelle fiere di paese farcite coi cotechini caldi grigliati 

vediamola insieme in questa ricetta veloce e croccante


La Michetta ricetta di pagnottine croccanti

La Michetta



ingredienti

  • 500 gr farina 0
  • 300 ml acqua a temperatura ambiente
  • 5/8 gr lievito di birra (oppure 150 gr di pasta madre)
  • 12 gr sale
  • 10 gr zucchero
  • latte per rifinire

La Michetta ricetta di pagnottine croccanti
La Michetta

prepariamo le michette



impastiamo farina setacciata con acqua a temperatura ambiente, sale, zucchero e lievito di birra sciolto in acqua tiepida per almeno 10 minuti, 

con la pasta madre usiamo lo stesso procedimento dividendo in pezzi la pasta lievitata e mescolandola con acqua e farina

se usiamo la planetaria lo lasciamo incordare

mettiamo in contenitore con sigillo spennellato d'olio in frigorifero per una nottata per lasciare agire il lievito di birra adagio, 
lo scopo è di ottenere una lievitazione completa e naturale

riprendiamo l'impasto e lo dividiamo in porzioni d 60 gr caduna e diamo le piegature come per la pizza lo vedete spiegato qui

disponiamo le pagnottine spennellate con poco latte in teglia infarinata, le incidiamo con un taglio a croce e le lasciamo raddoppiare di volume

inforniamo ora a forno preriscaldato al massimo della potenza 
dopo 5 minuti portiamo la temperatura a 200° e continuiamo la cottura per circa 15 minuti fino alla formazione della crosticina

lasciamo raffreddare a forno socchiuso e farciamo a piacere

un consiglio
il pane appena sfornato è davvero goloso, ma il lievito continua a fermentare fino a completo raffreddamento e può causare noiosi gonfiori 


La Michetta ricetta di pagnottine croccanti