giovedì 14 maggio 2015

Buon Enrico farinello ed una ricetta salutare

Abbiamo parlato delle proprietà di alcune verdure e di alcune erbe aromatiche e spontanee, per il Buon Enrico, o farinello, o spinacio selvatico "Chenopodium Bonus-Henricus" dedico un post tutto suo.

Deve il suo nome a Linneo per onorare Enrico IV di Navarra protettore dei botanici, 
spesso in passato le piante che amavano la vicinanza dell'uomo venivano chiamate col suo nome
il Buon Enrico infatti si trova spesso nella vicinanze di malghe e casolari di montagna, molto raro in pianura, ama le altitudini, lo troviamo al di sopra dei mille metri
sostituisce ancora oggi a pieno titolo lo spinacio comune per le sue proprietà emollienti, lassative ed è molto ricco di ferro.

Fin dall’antichità questa pianta era usata per lenire le piaghe o le scottature

inoltre le foglie fresche del Buon Enrico, sono utilizzate per gli accessi dentali o per i foruncoli,



ma, come lo spinacio comune, ha le sue controindicazioni per chi è sofferente di reni

lo si riconosce oltre per la forma delle sue foglie molto simili a quelle dello spinacio, anche per il tatto, le sue foglie sono infatti ricoperte di piccolissime capsule che lasciano una sensazione farinosa. 

Ogni anno io ne raccolgo un po' facendomi una passeggiata in montagna e torno a casa con un bel bottino da cuocere a vapore per poi conservarne una parte surgelata

una volta bollito è ottimo da consumare in tutte le ricette che prevedono lo spinacio, oggi ve lo presento in una golosa schiacciatina con pecorino e uova
vediamola insieme dove non vi metto le dosi perchè vado ad occhio =)


Buon Enrico o spinacio selvatico ed una ricetta salutare



Buon Enrico o spinacio selvatico ed una ricetta salutare


ingredienti
  • buon enrico
  • scalogno
  • pecorino
  • olio evo
  • sale e pepe

erbe spontanee, buon enrico
buon enrico farinello

prepariamo la schiacciatina vegetale


come vi ho detto prima facciamo bollire a vapore il buon enrico ben lavato
lo sgoccioliamo bene, lo tagliamo e lo mescoliamo con lo scalogno tagliato sottilissimo, le uova ed il pecorino, 

aggiustiamo di sale e pepe e lo disponiamo in teglia unta d'olio livellando il composto con una spatola


Buon Enrico o spinacio selvatico ed una ricetta salutare


passiamo a forno preiscaldato per 35 minuti circa a 180°

un consiglio
serviamo caldo come secondo piatto vegetariano o coppiamo a dadini da servire come antipasto o finger food

Buon Enrico o spinacio selvatico ed una ricetta salutare
Buon Enrico o spinacio selvatico ed una ricetta salutare