domenica 11 ottobre 2015

Il panettone di Villa Dalegno le 7 torte di Villa ed i segni

Continua il mio viaggio nella Valle dei Segni,
non è un caso il nome che i camuni hanno dato a questo progetto visto che di veri segni si parla,
non solo quelli tramandati nei gesti e mestieri antichi come vi ho raccontato nel primo articolo
ma anche segni propriamente intesi come testimonianze di vita preistorica, 
più di 12 mila anni di storia sotto forma di incisioni rupestri ed altri simboli tangibili che si trovano disseminate lungo il territorio della Valle Camonica intera e che vengono richiamati nella grafica del sito.

Tali segni vennero scoperti nel 1909 dal geografo bresciano Walther Laeng, inserite poi successivamente nel 1979, quale primo sito italiano, nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Torta secca le sette torte di villa
torta secca di Villa Dalegno


Riparto dalla bellissima Cerveno dopo il convegno, con la mia auto fornita di racchette e pedule che sono, aimè, destinate a rimanere nel baule causa il tempo,
e m'incammino tra pascoli e boschi verdi in questo paradiso tra i monti costeggiando il torrente Oglio che rinascerà fiume nella sua corsa verso valle dopo un tuffo nel lago d'Iseo.

Inoltrandomi sempre più nel cuore dello stupendo parco dell'Adamello, incrociando mandrie al pascolo durante la transumanza nel rientro in bassa valle e valligiani alle prese con le loro attività,
raggiungo Villa Dalegno dove mi attende Delia, ed è subito feeling.


B&B Villa Dalegno
B&B Villa Dalegno

Villa Dalegno è una frazione del comune di Temù, arroccata a circa 1400 metri di altitudine a far da sentinella a Ponte di Legno,
parte del comprensorio sciistico dell'Adamello, è impreziosita da viste panoramiche sulle vallate circostanti con uno scorcio sul Tonale.

Il B&B di Delia Cesari un vero comfort, 
pensavo di avere a disposizione una camera e mi sono trovata invece in un bellissimo appartamentino tutto arredato in legno, riscaldato a dovere e la prima cosa che mi ha attratta naturalmente, indovinate cos'è.. 
appunto : la cucina,  mi è davvero venuta voglia di spadellare!
Lo abbiamo fatto insieme la mattina di domenica, dopo una bella nottata di sonno in un letto comodo, cullata dalla pioggia leggera e vegliata dalle cime dei monti che ho ritrovato imbiancati all'alba.
Davvero immersa in un sogno!


Panettone di Villa le 7 torte di Villa Dalegno
Panettone di Villa

Ed ora parliamo delle 7 torte di Villa,
una ve la racconto io qui e l'altra la troverete spiegata da lei nel video del sito Valle dei Segni.
Delia vi racconterà anche dall'intervista, la storia delle sette torte, dolci e salate, che venivano preparate preferibilmente per il 14 agosto, festa dei Santi Martiri protettori del paese, ma che venivano distribuite durante l'anno a seconda dei prodotti di stagione.


Ricetta del panettone di Villa Dalegno


Ingredienti


  • 400 gr di farina 00
  • 150 gr di zucchero
  • 150 gr di burro fuso
  • 200 gr di panna
  • 200 gr di uvetta
  • 4 uova
  • una bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • granella di zucchero per rifinire

Panettone di Villa gli steps


prepariamo il Panettone di Villa Dalegno


Il procedimento è molto semplice:
dopo aver sciolto il burro a temperatura ambiente ed aver ammollato l'uvetta,

si miscelano tutti gli ingredienti a freddo per poi preparare in uno stampo a cerniera imburrato
(o rivestito con carta forno e devo dire che io l'ho sempre utilizzata bagnata e strizzata, ma con le mollette Delia è più rock di me).

Rifiniamo con granella di zucchero.

Tempo di cottura

Passiamo a forno preriscaldato a 170° massimo per 50 minuti, la cottura deve essere lenta 
per avere un risultato perfetto come quello che vedete.


torta secca ingredienti
torta secca ingredienti


Ed ora la Torta secca di Villa Dalegno


ed i suoi ingredienti rivisti  e corretti da Delia perchè, in origine, erano pari dose per tutti, ma veniva troppo secca con le farine troppo raffinate


  • 500 gr farina
  • 350 gr mandorle intere
  • 250 gr zucchero
  • 250 gr burro
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di lievito
  • pizzico di sale
il procedimento qui nella mia intervista a Delia Cesari




Villa Dalegno


Un ringraziamento davvero caloroso a Delia, tornerò a trovarla prestissimo, e non solo perchè mi ha promesso la ricetta della torta salata, 
ma semplicemente perchè con lei sono stata davvero bene, mi sono emozionata nel rivederla nel filmato,
credetemi, è davvero una persona speciale!

Delia tanto questa volta so qual'è la chiave e non rimango chiusa dentro !!