domenica 28 maggio 2017

Un fiore nel piatto 2017

Vi ho parlato spesso di fiori e delle loro proprietà in cucina, 
oggi vi racconterò di un bellissimo evento al quale sono stata ospite il 9 maggio u.s., dove i fiori erano i veri protagonisti.
Concorso promosso dal Comune di Darfo Boario Terme nel contesto della manifestazione 'Boario in fiore' ideato e realizzato da Loretta Tabariniuna persona  dalla grande sensibilità che si adopera nel valorizzare il territorio impegnandosi nell'organizzazione di eventi di spessore.

La cena di gala è stata ospitata dall’Istituto Alberghiero Olivelli-Putelli  dove, ad incoronare i vincitori nonchè membro della giuria, era il pluristellato Riccardo Camanini
cuoco dell'anno 2017 e vanto della scuola stessa che gli ha dato le basi per approdare al fianco del grande Gualtiero Marchesi suo mentore.
Di lui ne ammiro la semplicità senza fronzoli che, unita all'impegno ed alla serietà, gli hanno dato modo di emergere.

Vi parlerò dei piatti e dei cuochi che si sono impegnati nella preparazione di vere opere d'arte interpretando degnamente il tema, utilizzando materie prime tutte del territorio di appartenenza.

Un fiore nel piatto 2017 i piatti ed i cuochi premiati

Un fiore nel piatto 2017


Il piatto di entrata è un delizioso prato fiorito ideato dallo chef Marco Di Dedda dell'Hostaria La corte di Bacco di Edolo sul quale ci sarebbero fiumi di cose da dire, ve ne avevo parlato in quest'occasione.

La cosa importante rimane la sua grande arte non solo nella composizione visiva dell'insieme, ma anche le pennellate di gusto che riesce a creare rendendolo inconfondibile.

Ed eccovi la delizia di una trota salmonata in tre consistenze adagiata su una base di crema di piselli e decorata con corallo al nero di seppia e finocchietto selvatico.


Marco Di Dedda Hostaria La Corte Di Bacco un fiore nel piatto 2017
trota salmonata in tre consistenze su base di crema di piselli  con corallo nero e  finocchietto selvatico di Marco Di Dedda

Qui vediamo uno scorcio della cucina dove fervono i preparativi naturalmente, con l'aiuto straordinario dei ragazzi della scuola e di Daniela e Stefano.


Marco Di Dedda Hostaria La Corte Di Bacco un fiore nel piatto 2017


Il primo piatto è un risotto molto particolare ideato da un cuoco che lo è altrettanto e che son stata felicissima di conoscere.

Il suo piatto nasce  in occasione del progetto gastronomico East lombardy destinato a promuovere i prodotti presenti nel nostro territorio dove il riso utilizzato proviene da una piccola coltivazione in provincia di Brescia.
Il piatto si completa con l'utilizzo dei due pesci tipici delle acque del Garda insieme a due tipologie di molluschi autoctoni ( vongola verace del Mediterraneo) allevati nelle paludi veneziane e legato da olio, limoni e olive anch'esse provenienti dalle coltivazioni del gardesano;
il tocco finale sono poi i germogli ed i fiori che lo dipingono

Chef Sokol Xibri un fiore nel piatto 2017
Risotto bresciano dove il lago incontra la terra ed il mare di Sokol Xibri
Sokol Xibri  originario della bellissima Albania, è arrivato 15 anni fa da noi e, seguendo la passione del padre, frequenta con molto successo direi, la scuola alberghiera.

La sua personalità si evolve dall'idea di unire nelle sue creazioni i sapori decisi della sua terra con la nostra cucina sfruttando le esperienze fatte nei suoi viaggi.
Per gustare le sue creazioni lo trovate a Salò al ristorante Le Antiche Rive

Ed eccolo al lavoro:


Chef Sokol Xibri  un fiore nel piatto 2017


Vediamo ancora sul podio Marco Di Dedda con la seconda portata che vede protagonista il coregone del lago d'Iseo con le erbe spontanee.

Uno scrigno che racchiude un riso basmati alle ortiche e adagiato sulla silene immersa in salsa ristretta di sarde sempre del lago,
il tutto servito con pasta fillo ai semi, purea di patate viola e violette.

Mi piace farvi vedere il risultato dell'involtino aperto che mette l'acquolina!


Un fiore nel piatto 2017 Chef Marco Di Dedda La Corte Di Bacco Edolo
Coregone con riso basmati alle ortiche con silene su ristretto di sarde del lago

Ed infine il dessert frutto dell'ingegno dello chef Claudia Richini che ha stupito i commensali con una sfera di cioccolato bianco a sorpresa.


Un fiore nel piatto 2017 Chef Claudia Richini
Aggiungi didascalia

La salsa calda di fragole e rose scioglie piano piano la sfera e...


Un fiore nel piatto 2017 Chef Claudia Richini
Sfera di cioccolato con muffin alla lavanda con confettura di albicocche e mandorle amare e salsa di rose e fragole

... ed ecco svelato un delizioso muffin alla lavanda con confettura di albicocche e mandorle amare azzeccatissima!
Una vera delizia per gli  occhi ed il palato.

I piatti sono stati tutti accompagnati da deliziosi vini del territorio e l'aperitivo a base di Viride che nasce ad Edolo dallo storico liquorificio Alta Valle Camonica.

Una serata davvero riuscitissima ed una bella opportunità per gli studenti di toccare con mano la realtà lavorativa per la quale si stanno preparando e che non è certo una strada ricoperta di fiori.

Un ringraziamento personale a Loretta che è stata davvero magnifica, ai cuochi che mi hanno accolta nelle loro cucine e a Marco e Daniela che mi hanno voluta con loro <3